Scartafaccio I

Suona è armoniosa
la terra più vicina
alle rughe cisposa
del tetto che rovina

Fiosa, l’ente

OSTACOLI NELLE TRASFORMAZIONI

Il blocco nel processo di simbiosi tra due enti in relazione dipende dalle esperienze pregresse di entrambi. La loro formazione può portare, attraverso la trasformazione dovuta alla frequenza e al contagio, alla fusione. L’ostacolo principale, che inceppa tale cammino, è l’ostinazione nella propria maschera d’origine.
La possibilità di metamorfosi discende dalla liberazione dai comandi (in Massa e potere vedi la riflessione sulle “spine di comando”); combattere e poi ignorare il comando emancipa da ogni volontà di identificazione, può verificarsi un’azione di perdizione perpetua dentro i mondi della relazione, dentro ogni dimensione di passaggio (l’attraversamento impercettibile e invisibile dei mondi) che chiamo “salti di maschera”, cioè salti dimensionali, attraversamento di soglie e confini.
L’immagine di un essere svincolato, entropico, alla deriva rispetto ad ogni presunzione di far presa assoluta su se stesso, che si immobilizzi nella propria “ipseità”, riduce la potenza di essere e la “umilia” all’ineluttabilità o necessità dell’agire nella conoscenza dell’alterità, il buon cammino verso sé.
Rimpicciolire nell’umiltà rispetto al sé salda in un percorso continuo e infinito di commistione e modificazione rispetto al mondo.
La metamorfosi è l’affettività senza comando.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...